BANGOOD - AMAZON ASIATICA

venerdì 30 giugno 2017

Lewis Hamilton l'antisportivo per eccellenza e la Fia lo protegge per farlo vincere


Sinceramente non capisco proprio al giorno d’oggi come è intesa la sportività.
Mi riferisco agli episodi che di recente hanno coinvolto i piloti di Mercedes e Ferrari, Hamilton e Vettel.
Ebbene già in altre occasioni Lewis ha dimostrato che pur di vincere è disposto a ricorrere ad ogni mezzo anche scorretto, si  era già visto in  duelli con Alonso e  Rosberg lo scorso anno, e si è ripetuto anche quest’anno.

Il primo incidente, dove Hamilton ha frenato in modo innaturale, cercando appositamente il contatto,  ha coinvolto Vettel che da buon tedesco non ha nel Dna “mezzucci scorretti” per giungere alla vittoria.
Il secondo poi è anche  peggiore, perché fregandosi completamente dello sport che, in teoria, dovrebbe amare e per cui dovrebbe competere con agonismo e rispetto, ha chiesto alla squadra di usare il compagno come “tappo” per permettergli di raggiungere e superare il suo diretto rivale alla corsa per il titolo.

Ecco alla luce di questo secondo episodio, come può la FIA domandarsi ancora di chi siano le colpe per certi comportamenti antisportivi e pericolosi???!!! Per cui già la sanzione non comminata ad entrambi durante il gran premio è sintomo di un certo “servilismo” verso chi ha maggior poter economico in questo momento, (Mercedes), ma un’ulteriore pena verso il malcapitato Sebastien, starebbe a giustificare una totale devozione  e soprattutto una politica di protezionismo al fine di far vincere l’antisportivo per eccellenza e cioè Lewis Hamilton

Charlie lo sai, 10″ di penalità non sono abbastanza per un comportamento come quello.Lewis Hamilton non si è tenuto niente durante in Gp di domenica. Si è platealmente lamentato con  Charlie Whiting ritenendo troppo morbida la punizione (stop&go di 10″) data a Vettel. Un po’ come quel calciatore che chiede all’arbitro l’ammonizione dell’avversario, un comportamento che oggi il calcio vieta.
Nel riassunto video trasmesso dalla Fia non c’è invece traccia dell’altro audio di Hamilton, quello in cui chiederebbe alla squadra di far rallentare Bottas per aiutarlo a ridurre il gap con chi gli stava davanti (Vettel…)….
Giro 47: “Guys, il Valtteri can’t catch the man ahead, tell him to slow down a bit to cause a bad wake“…. “ragazzi, se Valtteri non può prendere chi gli sta davanti ditegli di rallentare così sporca un po’ la scia…”. Insomma: se Bottas non ce la fa a guadagnare posizioni almeno mi aiuti… Una richiesta legittima. Non ci vedo un intervento antisportivo…

CHE SCHIFO !!!! E QUESTO DOVREBBE ESSERE UN CAMPIONE CHE NON TEME NESSUNO? ELEMOSINA FAVORITISMI DI OGNI TIPO PUR DI VINCERE  

1 commento:

  1. E grazie al cazz@ non hanno inflitto ulteriori sanzioni a Vettel ... mentre quello "sportivone" di Hamilton non ha subito nulla

    RispondiElimina