venerdì 21 luglio 2017

Rafa Nadal è la vera leggenda

Ma adesso dico io, chi è tra i due che è andato a giocare nel giardino di casa di Re Roger e lo ha espugnato?


Nessuno se lo ricorda ciò che ha fatto Rafa Nadal a Wimbledon? Ha battuto Federer sul suo terreno preferito alla fine di un epico match e dopo averci provato con caparbietà nei due anni precedenti ...

A Roger non è mai successo il contrario, e tra i due nell'head to head vi è una distanza di nove vittorie a favore di Rafa ...

Partite ufficiali nel singolare, Nadal 23–14[modifica | modifica wikitesto]

No.DataTorneo, luogoSuperficieTurnoVincitorePunteggioDurata (H:MM)FedererNadal
1.28 marzo 2004Stati Uniti NASDAQ-100 OpenMiamiCementoTerzo turnoNadal6–3, 6–31:1001
2.3 aprile 2005Stati Uniti NASDAQ-100 OpenMiamiCementoFinaleFederer2–6, 64–7, 7–65, 6–3, 6–13:4311
3.3 giugno 2005Francia Open di FranciaParigiTerra rossaSemifinaleNadal6–3, 4–6, 6–4, 6–32:4712
4.4 marzo 2006Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis ChampionshipsDubaiCementoFinaleNadal2–6, 6–4, 6–41:5313
5.23 aprile 2006Monaco Monte Carlo MastersMonacoTerra rossaFinaleNadal6–2, 62–7, 6–3, 7–653:5014
6.14 maggio 2006Italia Internazionali BNL d'ItaliaRomaTerra rossaFinaleNadal60–7, 7–65, 6–4, 2–6, 7–655:0515
7.11 giugno 2006Francia Open di FranciaParigiTerra rossaFinaleNadal1–6, 6–1, 6–4, 7–643:0216
8.9 luglio 2006Regno Unito Torneo di WimbledonLondraErbaFinaleFederer6–0, 7–65, 62–7, 6–32:5826
9.18 novembre 2006Cina Tennis Masters CupShanghaiCemento (i)SemifinaleFederer6–4, 7–51:5336
10.22 aprile 2007Monaco Monte Carlo MastersMonacoTerra rossaFinaleNadal6–4, 6–41:3537
11.20 maggio 2007Germania Hamburg MastersAmburgoTerra rossaFinaleFederer2–6, 6–2, 6–01:5547
12.10 giugno 2007Francia Open di FranciaParigiTerra rossaFinaleNadal6–3, 4–6, 6–3, 6–43:1048
13.8 luglio 2007Regno Unito Torneo di WimbledonLondraErbaFinaleFederer7–67, 4–6, 7–63, 2–6, 6–23:4558
14.17 novembre 2007Cina Tennis Masters CupShanghaiCemento (i)SemifinaleFederer6–4, 6–10:5968
15.27 aprile 2008Monaco Monte Carlo MastersMonacoTerra rossaFinaleNadal7–5, 7–51:4369
16.18 maggio 2008Germania Hamburg MastersAmburgoTerra rossaFinaleNadal7–5, 63–7, 6–32:52610
17.8 giugno 2008Francia Open di FranciaParigiTerra rossaFinaleNadal6–1, 6–3, 6–01:48611
18.6 luglio 2008Regno Unito Torneo di WimbledonLondraErbaFinaleNadal6–4, 6–4, 65–7, 68–7, 9–74:48612
19.1º febbraio 2009Australia Australian OpenMelbourneCementoFinaleNadal7–5, 3–6, 7–63, 3–6, 6–24:23613
20.17 maggio 2009Spagna Mutua Madrileña Madrid OpenMadridTerra rossaFinaleFederer6–4, 6–41:26713
21.16 maggio 2010Spagna Mutua Madrileña Madrid OpenMadridTerra rossaFinaleNadal6-4, 7-652:11714
22.28 novembre 2010Regno Unito ATP World Tour FinalsLondraCemento (i)FinaleFederer6–3, 3–6, 6–11:37814
23.1º aprile 2011Stati Uniti Sony Ericsson OpenMiamiCementoSemifinaleNadal6–3, 6–21:18815
24.7 maggio 2011Spagna Mutua Madrileña Madrid OpenMadridTerra battutaSemifinaleNadal5–7, 6–1, 6–32:36816
25.5 giugno 2011Francia Open di FranciaParigiTerra rossaFinaleNadal7–5, 7–63, 5–7, 6–13:40817
26.22 novembre 2011Regno Unito ATP World Tour FinalsLondraCemento (i)Round RobinFederer6–3, 6–01:01917
27.26 gennaio 2012Australia Australian OpenMelbourneCementoSemifinaleNadal65–7, 6–2, 7–65, 6–43:42918
28.17 marzo 2012Stati Uniti BNP Paribas OpenIndian WellsCementoSemifinaleFederer6–3, 6–41:341018
29.14 marzo 2013Stati Uniti BNP Paribas OpenIndian WellsCementoQuarti di finaleNadal6–4, 6–21:241019
30.19 maggio 2013Italia Internazionali BNL d'ItaliaRomaTerra battutaFinaleNadal6–1, 6–31:091020
31.17 agosto 2013Stati Uniti Western & Southern OpenCincinnatiCementoQuarti di finaleNadal5–7, 6–4, 6–32:141021
32.10 novembre 2013Regno Unito ATP World Tour FinalsLondraCemento (i)SemifinaleNadal7–5, 6–31:191022
33.24 gennaio 2014Australia Australian OpenMelbourneCementoSemifinaleNadal7–64, 6–3, 6–32:241023
34.1º novembre 2015Svizzera Swiss IndoorsBasileaCemento (i)FinaleFederer6–3, 5–7, 6–32:051123
35.29 gennaio 2017Australia Australian OpenMelbourneCementoFinaleFederer6–4, 3–6, 6–1, 3–6, 6–33:401223
36.15 marzo 2017Stati Uniti BNP Paribas OpenIndian WellsCementoQuarto turnoFederer6–2, 6–31:081323
37.2 aprile 2017Stati Uniti Miami Open presented by ItaúMiamiCementoFinaleFederer6-3, 6-41:351423


Quindi se Roger che ha 5 anni in più di Rafa ed un talento incommensurabile, è dietro nei confronti del maiorchino, che è riuscito a vincere per dieci volte il torneo più difficile al mondo( andate a guardare la differenza tra chi vince sulla terra e chi al contrario sull'erba e capirete quanto è più difficile confermarsi al massimo livello )


lunedì 3 luglio 2017

Che tristezza il concerto di Vasco...

Non capisco tutta questa esaltazione ... non ha un Senso ( come avrebbe detto anche lui) .
Tutto ha un inizio ed una fine, non è possibile mantenere inalterate nel tempo le stesse emozioni, usare un messaggio, legato a momenti e generazioni, e trasportarlo in un contesto completamente diverso.

La poesia, il senso di rivalsa, lo sfogo, la disperazione, il romanticismo e la fantasia di alcune canzoni come Albachiara, Stupendo, Ognivolta, Liberi Liberi, Brava Giulia e tante altre nell'epoca del Vasco nazionale di un certo livello ( quello che si è fermato a Fronte del Palco) non hanno un significato rapportabile a al giorno d'oggi e il fatto di riviverle come un evento non è logico.

Ne ho visti sei di concerti di Vasco e già da quello di San Siro del 2003, l'ultimo, ho compreso che quel tempo non mi apparteneva e non gli apparteneva ...

Vasco è stato un'icona del mio tempo, una voce piena di Sensi, di ogni tipo, ma tutto ciò che ha fatto dal '90 ha un esclusivo indirizzo commerciale, ora è solo mercificazione di quel che ha rappresentato, comprese fasce, canne e slogan ... ed è triste vedere che la gente non riesce più a trovare questi sentimenti in nuovi messaggi.
Sembra un po' che l'unico messaggio che debba sempre passare è: "Facciamoci vedere perché è l'unico modo che abbiamo per esistere"

venerdì 30 giugno 2017

Lewis Hamilton l'antisportivo per eccellenza e la Fia lo protegge per farlo vincere


Sinceramente non capisco proprio al giorno d’oggi come è intesa la sportività.
Mi riferisco agli episodi che di recente hanno coinvolto i piloti di Mercedes e Ferrari, Hamilton e Vettel.
Ebbene già in altre occasioni Lewis ha dimostrato che pur di vincere è disposto a ricorrere ad ogni mezzo anche scorretto, si  era già visto in  duelli con Alonso e  Rosberg lo scorso anno, e si è ripetuto anche quest’anno.

Il primo incidente, dove Hamilton ha frenato in modo innaturale, cercando appositamente il contatto,  ha coinvolto Vettel che da buon tedesco non ha nel Dna “mezzucci scorretti” per giungere alla vittoria.
Il secondo poi è anche  peggiore, perché fregandosi completamente dello sport che, in teoria, dovrebbe amare e per cui dovrebbe competere con agonismo e rispetto, ha chiesto alla squadra di usare il compagno come “tappo” per permettergli di raggiungere e superare il suo diretto rivale alla corsa per il titolo.

Ecco alla luce di questo secondo episodio, come può la FIA domandarsi ancora di chi siano le colpe per certi comportamenti antisportivi e pericolosi???!!! Per cui già la sanzione non comminata ad entrambi durante il gran premio è sintomo di un certo “servilismo” verso chi ha maggior poter economico in questo momento, (Mercedes), ma un’ulteriore pena verso il malcapitato Sebastien, starebbe a giustificare una totale devozione  e soprattutto una politica di protezionismo al fine di far vincere l’antisportivo per eccellenza e cioè Lewis Hamilton

Charlie lo sai, 10″ di penalità non sono abbastanza per un comportamento come quello.Lewis Hamilton non si è tenuto niente durante in Gp di domenica. Si è platealmente lamentato con  Charlie Whiting ritenendo troppo morbida la punizione (stop&go di 10″) data a Vettel. Un po’ come quel calciatore che chiede all’arbitro l’ammonizione dell’avversario, un comportamento che oggi il calcio vieta.
Nel riassunto video trasmesso dalla Fia non c’è invece traccia dell’altro audio di Hamilton, quello in cui chiederebbe alla squadra di far rallentare Bottas per aiutarlo a ridurre il gap con chi gli stava davanti (Vettel…)….
Giro 47: “Guys, il Valtteri can’t catch the man ahead, tell him to slow down a bit to cause a bad wake“…. “ragazzi, se Valtteri non può prendere chi gli sta davanti ditegli di rallentare così sporca un po’ la scia…”. Insomma: se Bottas non ce la fa a guadagnare posizioni almeno mi aiuti… Una richiesta legittima. Non ci vedo un intervento antisportivo…

CHE SCHIFO !!!! E QUESTO DOVREBBE ESSERE UN CAMPIONE CHE NON TEME NESSUNO? ELEMOSINA FAVORITISMI DI OGNI TIPO PUR DI VINCERE  

lunedì 26 giugno 2017

Gli Esaltati del Tpra ... (ma lo hanno capito che pagano loro per giocare?)

E' da qualche mese che frequento questo circuito del tennis amatoriale, ma sinceramente non pensavo di potermi trovare in tali situazioni, in fondo è sempre e solo tennis amatoriale ... come altri circuiti simili  come quello piuttosto familiare di Virtual Tennis (attuale Jostra) e l'altro un po' da "scazzo" , ma altamente  remunerativo per il titolare, di Oratennis.

Ebbene dicevamo in questo Tpra, dove è tutto confezionato ad arte per farlo apparire come un circuito di tennis professionistico, si tende a perdere di vista la realtà delle cose, e cioè dove al contrario del tennis Atp, dovrebbe essere tutto vissuto in modo più tranquillo e meno legato alla vittoria, dato che non si riceve alcun compenso per la vincita di un torneo ma  si paga sempre per parteciparvi.

Ed invece succede che vi siano situazioni poco decifrabili, tipo organizzazioni che risultano quasi ossessive per promuoversi e promuovere il torneo a cui collaborano, con gruppi chat estremamente invasivi, e gestiti con un "sistema" a sorteggio sempre molto sensibile alle esigenze dei tennisti più presenti e conosciuti

Altre situazioni determinate dagli stessi tennisti, esaltati da questo pacchetto che li fa sentire quasi dei professionisti legati al risultato ed alla conseguente classifica raggiunta grazie ai punteggi accumulati, che li porta a scannarsi per una palla in od out e si lasciano ad andare a proprie e vere sceneggiate ai limiti del fanatismo più acceso....

Ma lo avete capito che siete voi a pagare per partecipare al torneo e che a parte una coppetta non ricevete nessun premio in denaro????

martedì 2 maggio 2017

Non ho più tempo per finire - La fine del mondo arriverà il 13 maggio. Parola di veggente

Chiunque abbia un appuntamento dal dentista il 13 maggio si ritenga fortunato:  lo potrà evitare. In realtà solo perchè saremo tutti morti.
La previsione
Almeno stando a quanto pronosticato da Clairvoyant Horacio VIllegas il quale ha fissato al 13 maggio la data della dipartita globale. Nessuna estinzione a causa dell’inquinamento, nessun cataclisma dettato dal cambiamento climatico e nemmeno una lenta estinzione come quella dei dinosauri. E tantomeno la classica meteora che distruggerà in un attimo la razza umana regalandole una morte istantanea ma pietosa che eviterebbe, in questo caso, l’agonia di uno stillicidio dettato dalla mancanza di risorse in un mondo sovrappopolato abitato da persone ormai stanche, vecchie e malate rese tali da un’aspettativa di vita sempre più ampia. 
No, per Horacio VIllegas la causa della distruzione del mondo sarà la Terza Guerra mondiale. Ma la cosa preoccupante è che, vista l’aria che tira, potrebbe anche aver ragione.
Ma perchè il 13 maggio?
In quella data, esattamente 100 anni fa, si ebbe quello che le cronache riferirono come l’apparizione della Madonna di Fatima ai tre pastorelli. In realtà ad essere chiamato in causa è anche un altro veggente, Nostradamus, forse un po’ più noto di Vlllegas e sicuramente più modesto visto che non si proclamò mai “veggente di Dio” pur avendo vissuto in un’epoca, la metà del 1500 in cui i fanatismi religiosi erano sicuramente più diffusi di oggi. Ebbene, proprio Nostradamus, secondo le interpretazioni degli esperti, nelle sue Centine accennerebbe in più  punti, al conflitto mondiale. A dare manforte ai complottisti anche la Bibbia. E in questo caso, per chi crede in Dio, visto l’Autore del testo, sarebbe difficile imbracciare le armi del contraddittorio. Perchè, dunque, la profezia di Clairvoyant sarebbe degna di diventare virale come sta accadendo in queste ore? Per più di un particolare che il veggente avrebbe fornito. Oltre alla data dell’inizio, il 13 maggio, ci sarebbe anche quella della fine, il 13 ottobre e, per non farsi mancare nulla, anche gli antefatti e le motivazioni: il conflitto scoppierà a causa di alcune false informazioni diffuse tra il 13 aprile e il 13 maggio diffuse ad arte per favorire la guerra  
C'è qualcosa di inquietante in tutto questo, e purtroppo penso che Trump sia semplicemente un fantoccio nelle mani di qualcun'altro che invece lo  ha deciso, solo che in questo caso il detto: "generare caos per lasciare tutto uguale" pare sia esteso all'intero globo.
Il 21 dicembre 2012 era vissuto come una sorta di gioco, purtroppo le sensazioni adesso sono ben diverse